Stato di agitazione indetto dalle Segreterie CGIL FP, CISL FP e UIL FPL – Mancata sottoscrizione CCNL Sanita’ Privata

E’ assurdo che ad oltre quattordici anni dalla firma dell’ultimo CCNL della Sanità Privata le strutture private aderenti ad AIOP e ARIS, nonostante la sottoscrizione di una preintesa da oltre un mese, abbiano rifiutato la ratifica definitiva del contratto: un fatto grave, unico nella storia della contrattazione collettiva nazionale, che rappresenta effettivamente uno schiaffo a centinaia di migliaia di lavoratori del settore della sanità privata, che stanno aspettando un adeguamento delle loro spettanze, uniformandole a quelle degli stessi addetti della sanità pubblica.

E’ inspiegabile questo atteggiamento, è un comportamento che purtroppo manifesta una ulteriore volontà di giocare al rilancio mettendo a carico dello Stato, attraverso le Regioni, una consistente fetta della parte economica del contratto.

Fatto ancor più grave è che tutte queste strutture hanno aderito ai protocolli regionali garantendo la loro partecipazione attraverso una organizzazione integrata con la sanità pubblica a contrasto dell’emergenza da COVID 19; e nel contesto da una parte tutte le regioni d’Italia, tranne ovviamente la Campania di De Luca, hanno riconosciuto una premialità ai lavoratori del settore pubblico nel mentre a tutti gli addetti del privato, a parità di rischio e di professionalità messa in campo, oltre a non aver previsto nessun riconoscimento, è stato negato anche un adeguamento contrattuale, senza curarsi della perdita del potere d’acquisto del salario intevenuta negi ultimi 15 anni.

Non accetteremo questo ricatto, e saremo pronti a uno sciopero generale di tutto il settore.

Infatti, a seguito dell’esito negativo di cui alla procedura ex legge 83/2000 del 5 agosto u.s., nel quale purtroppo le parti non sono addivenute ad un accordo a fronte dello stato di agitazione indetto dalle Segreterie Nazionali di CGIL FP, CISL FP e UIL FPL e su sollecitazioni degli stessi organismi nazionali, le scriventi segreterie provinciali comunicano che in data 24 agosto 2020 dalle ore 10.00 alle ore 12.00, si terrà un presidio presso la Prefettura di Salerno il cui concentramento è previsto dalle ore 9.30 presso Piazza Amendola.

A questo prima manifestazione seguiranno altre iniziative di mobilitazione il 31 agosto con presidi e assemblee presso tutte le sedi delle strutture AIOP e ARIS.

Segretari Generale CISL FP e UIL FPL Salerno

Pietro Antonacchio – Donato Salvato

Segretari Provinciali Sanità Privata CISL FP e UIL FPL

Antonio De Sio – Antonio Malangone