Cava de’ Tirreni, controllo del territorio, tante operazioni

Nell’ambito dei servizi di controllo del territorio finalizzati al contrasto sempre più efficace dello spaccio di sostanze stupefacenti, personale del commissariato di Pubblica Sicurezza di Cava de’ Tirreni ha tratto in arresto L.D.A. 35 anni, salernitano, pregiudicato per reati contro il patrimonio, il quale è stato sorpreso, presso il parcheggio del Trincerone di Cava, dopo aver ceduto una dose di sostanza stupefacente ad una donna, per i
suoi trascorsi di tossico dipendenza dalla droga. L’immediato intervento dei poliziotti consentiva di bloccare il pregiudicato trovato in possesso delle banconote che aveva appena ricevuto dalla stessa, 30 euro circa, alla quale venivano sequestrate due dosi, una di cocaina e una di eroina. Nel borsello dell’uomo, venivano rinvenuti,
altresì, sette pallini di cocaina e 11 di eroina, pronti per essere spacciati. L.D.A. veniva tratto in arresto per spaccio di sostanze stupefacenti e messo a disposizione dell’Autorità Giudiziaria per il processo direttissimo programmato per oggi. Inoltre, in tarda serata, personale dello stesso commissariato, traeva in arresto A.F. 45
anni, cavese, pregiudicato per reato contro la famiglia ed il patrimonio, per evasione dagli arresti domiciliari presso una comunità di Cava de’ Tirreni. Lo stesso, infatti, veniva individuato mentre transitava a piedi per una strada della città metelliana e posto a disposizione dell’Autorità Giudiziaria per il processo direttissimo che si terrà
questa mattina. Anche in questo capoluogo, nel fine settimana, a compimento dei programmati servizi di controllodel territorio da parte della Polizia di Stato, intensificati soprattutto nel centro storico e nei luoghi di aggregazione giovanile della città, poliziotti dell’ufficio prevenzione generale e della locale squadra mobile, conseguivano i seguenti risultati: 98 persone controllate, di cui 2 con precedenti penali; 43 veicoli controllati; denunciato in stato di libertà S.P. 29 anni per spaccio di sostanze stupefacenti di tipo hashish e marijuana per un peso complessivo di 14 grammi, al quale veniva altresì sequestrata la somma di 300 euro, quale verosimile provento dell’attività di
spaccio; arrestato cittadino polacco W.K. 34 anni, per ripristino ordinanza di carcerazione emessa dalla competente Autorità Giudiziaria per espiazione pena residua traente origine dalla condanna per il reato di furto aggravato e continuato; infine il questore di Salerno ha irrogato 5 avvisi orali nei confronti di altrettanti pregiudicati ed emesso 3 divieti di ritorno in questa provincia