Paganese: a Bisceglie chiude in 9 ma fa 2-2

Una battaglia, contro un avversario di pari livello. La Paganese torna a far punti, porta via da Bisceglie il pareggio della volontà e del sacrificio, in attesa di tempi migliori.Sesto minuto. La Paganese sorprende e va in vantaggio: Parigi va ad incornare su cross tagliato di Carotenuto dalla destra. Difesa di casa immobile, Crispino trafitto incolpevolmente da pochi passi. Passano appena quattro minuti ed è già pareggio pugliese: botta di Onescu da fuori area, imprendibile per Galli. Triangolazione partita dal lungo e preciso lancio di Giacomarro verso Scalzone, che ha servito all’indietro il centrocampista romeno: desto potente di prima intenzione e pallone in fondo al sacco. Al 18′ i padroni di casa chiedono un rigore: Acampora avrebbe toccato la palla con un braccio all’interno dei sedici metri difensivi degli ospiti. L’arbitro ha lasciato proseguire. La Paganese è in serata ispirata, torna in vantaggio, lo fanno con un preciso colpo di testa di Tazza, servito da Parigi sugli sviluppi di un calcio piazzato. Secondo tempo, i pugliesi passano al 3-4-3 con Starita, De Sena e Scalzone. Al 67′ Starita va a segno ma in evidente posizione di fuorigioco. Al 72’ecco il pareggio. Nacci, in barriera, tocca con la mano. Secondo giallo, espulsione per il centrocampista e penalty per i nerazzurri. De Sena fa gol dal dischetto. Il Bisceglie, in superiorità numerica, prova a vincerla. Ma va a sbattere contro il muro orgoglioso della Paganese, che nel finale resta in nove per l’espulsione di Acampora, al ’97, e chiude con il classe 2000 Gargiulo in campo.

Bisceglie (3-5-2; dal 46° 3-4-3): 1 Crispino, 2 Calandra (dal 67° 11 Jakimovski), 3 Raucci (dal 46° 9 De Sena), 5 Markic, 7 Onescu, 10 Starita, 13 Maestrelli, 15 Longo, 19 Risolo, 21 Scalzone (dal 67° 18 Messina), 23 Giaccomarro. Allenatore: Ciro Ginestra. A disposizione: 12 Addario, 4 Bottalico, 8 Toskic, 14 Camporeale, 17 Antonicelli, 20 Sisto, 24 Vogliacco.
Paganese (4-4-2; dal 75° 5-3-1): 1 Galli, 2 Tazza, 3 Della Corte, 4 Nacci, 5 Sapone (dl 91° 29 Gargiulo), 10 Scarpa, 15 Carotenuto, 17 Diop, 19 Parigi (dal 59° 23 Alberti), 21 Gori (dal 76° 6 Gaeta), 24 Acampora. Allenatore: Luca Fusco. A disposizione: 12 Cappa, 22 Santopadre, 9 Cappiello, 14 Garofalo, 16 Della Morte, 20 Amadio, 25 Cesaretti, 26 Verdicchio, 27 Longo.
Arbitro: Davide Miele di Torino.
Reti: 6° Parigi, 10° Onescu, 28° Tazza, 74° rigore De Sena.
Assistenti: Gianluca D’Elia di Ozieri (Sassari) e Francesca Di Monte di Chieti.
Note: spettatori paganti 460, di cui 76 da Pagani. Incasso di 3541.50 euro. Non ci sono abbonati. Ammoniti: Nacci (35°), Longo (52°), Scarpa (54°), Parigi (56°), Alberti (60°), Markic (62°), Risolo (64°), Sapone (66°), Gaeta (80°). Espulsi Nacci al 72° per doppia ammonizione e Acampora al 97° per fallo di reazione. Allontanato il dirigente del Bisceglie Quistelli (65°). Calci d’angolo: 9-2.