Napoli e provincia – Le operazioni della Polizia di Stato

Sono le operazioni che ogni giorno vengono effettuate dagli uomini e dalle donne della Polizia di Stato della Questura di Napoli, impegnati a garantire legalità, sicurezza, operazioni, controlli, perquisizioni e arresti. Presenza costante sul vasto territorio della città metropolitana e dei paesi dell’area Vesuviana in maniera coraggiosa una realtà a difesa dei cittadini a fronteggiare la criminalità sotto ogni aspetto, rischiando molte volte la vita con abnegazione e coraggio tengono alti i valori delle leggi.

***************************************************

Giugliano – Scoperta una “sala slot” abusiva. Denunciati il titolare e un avventore 

Lo scorso fine settimana gli agenti del Commissariato di Giugliano-Villaricca, nell’ambito dei servizi predisposti per garantire il contenimento dell’emergenza epidemiologica, hanno controllato un circolo privato di via per Barracano.
Nel locale i poliziotti hanno sorpreso 12 persone che non indossavano la mascherina e non rispettavano il distanziamento sociale ed hanno sequestrato 12 apparecchi  del tipo “slot-machine”, tutti abusivi e non collegati alla rete, e 205 euro.
Il titolare, un 48enne napoletano, è stato denunciato per esercizio abusivo dell’attività di giuoco, mentre un avventore, che stava utilizzando un apparecchio videopoker, è stato denunciato per partecipazione a gioco d’azzardo. Tutti i presenti, napoletani tra i 37 e i 60 anni, sono stati sanzionati per inottemperanza alle misure anti-Covid-19.

***************************************************

Capodimonte – Evade dai domiciliari, denunciato

Evade dai domiciliari e viene beccato con due pregiudicati: denunciato 34enneStanotte, inoltre, i poliziotti nel transitare in via Sanità hanno intimato l’alt a una persona a bordo di un’auto che circolava con i fari spenti e che, alla loro vista, si é data alla fuga; ne è nato un lungo inseguimento conclusosi in vicoletto San Gennaro dei Poveri dove l’uomo è stato raggiunto e bloccato; gli operatori hanno accertato che si era allontanato dal proprio domicilio dove è sottoposto al regime degli arresti domiciliari per truffa.
A.T., 29enne napoletano, è stato denunciato per evasione e sanzionato per inottemperanza alle misure anti Covid-19 e perché circolava con veicolo privo di copertura assicurativa e dei documenti di circolazione.

***************************************************

Secondigliano – Nasconde in casa TLE, una donna sanzionata 

Ieri mattina gli agenti del Commissariato Secondigliano, durante il servizio di controllo del territorio, nel transitare in corso Italia hanno notato una donna che, alla loro vista, è rientrata frettolosamente in un’abitazione.
I poliziotti, entrati nell’appartamento, hanno rivenuto 120 pacchetti di tabacchi lavorati esteri, privi del marchio del Monopolio di Stato, per un peso complessivo di circa 2,4 kg.
La donna, una 40enne napoletana, è stata sanzionata per contrabbando di tabacchi lavorati esteri per un importo di oltre 12mila euro.

***************************************************

Corso Garibaldi – Uomo denunciato per aver violato l’isolamento domiciliare

Noto, evade dai domiciliari: denunciato 30enne - Noto NewsIeri pomeriggio gli agenti dell’Ufficio Prevenzione Generale, durante il servizio di controllo del territorio, nel transitare in corso Garibaldi hanno fermato un’auto il cui  conducente, un 45enne napoletano, è risultato  positivo al Covid-19; per tale motivo, gli operatori lo hanno denunciato per aver violato l’isolamento obbligatorio e sanzionato perché il veicolo su cui viaggiava era privo di copertura assicurativa, che quindi è stato sottoposto a sequestro.

***************************************************

Ercolano – Bar chiuso per 10 giorni 

Sospesa la licenza del "Bar Antonio": "è frequentato da pregiudicati" | Stretto WebIl Questore di Napoli, su proposta della Tenenza dei Carabinieri di Ercolano, ha disposto la sospensione per 10 giorni dell’attività di esercizio nei confronti di un bar in via IV Novembre a Ercolano.
I controlli effettuati tra settembre e ottobre hanno evidenziato, in diverse occasioni, l’assidua frequentazione del locale da parte di soggetti con precedenti per reati quali associazione per delinquere, rapina, estorsione, atti persecutori, spaccio di stupefacenti, lesioni personali, truffa, ricettazione, contrabbando, alcuni dei quali legati ad una nota organizzazione criminale della zona.
Il provvedimento è dunque finalizzato a scongiurare un concreto pericolo per la pubblica sicurezza.