VIDEO | Scafati. Puzza insopportabile, meglio “evacuare la città”

Il progetto di evacuazione sarà presentato oggi alla Commissione Straordinaria insediata a Palazzo Meyer. Disagi e proteste anche ad Angri e Nocera

Via da Scafati perché la  puzza è assurda ed è impossibile resistervi.

È questa la nuova provocazione che giunge dal gruppo politico “Scafati Arancione” in merito alla problematica dei miasmi presenti in città. Il fiume Sarno continua a puzzare, e sui social fioccano le polemiche sull’impossibilità di permanere nei luoghi attraversati dal corso d’acqua tra i più inquinati d’Europa. Numerosi cittadini, a Scafati come ad Angri e come a Nocera Inferiore si stanno mobilitando in protesta per far sentire la propria voce. Nel paese però al confine con la provincia di Napoli i residenti si sono detti a più riprese esasperati. E in loro soccorso, giunta la provocazione di Scafati Arancione: evacuare la città e lasciarla disabitata fino a quando la puzza non sarà andata via.

Il gruppo presenterà oggi il progetto provocatorio alla commissione straordinaria insediatasi da mesi a Palazzo Meyer. E lo farà nel giorno in cui arriverà il prefetto di Salerno, Salvatore Malfi, che oggi ha convocato il Comitato per l’ordine e la sicurezza in programma presso l’aula consiliare della biblioteca “Morlicchio”.

La provocazione dovrebbe servire, come sperano gli stessi esponenti di Scafati Arancione, a scuotere le coscienze di chi ha il dovere di tutelare la salute degli scafatesi.

“Scafati Arancione”, nei giorni scorsi, ha inoltrato al Comune una richiesta d’accesso agli atti per conoscere conoscere tutte le concessioni e le autorizzazioni che sono state fatte negli anni che vanno dal 2011 al 2016.

Sotto la lente d’ingrandimento, nel dettaglio, gli scarichi non solo del fiume ma anche dei canali, così come la preparazione di una mappatura delle realtà industriali presenti nella cittadina.

Il progetto-provocazione dovrebbe essere presentato al prefetto Malfi oggi intorno alle 12.00; non è da escludersi che l’esponente salernitano possa incontrare incontrare i cittadini firmatari di diverse petizioni prima di giungere a Palazzo Meyer

I VELENI DEL FIUME SARNO (2015) Questo video denuncia è stato realizzato nel 2015… sono trascorsi due anni (a dire il vero molti di più dall'origine del problema!!!!), ma non è cambiato nulla. I cittadini dei territori attraversati dal fiume Sarno sono esasperati. I miasmi sono insopportabili… cosa o chi aspettano gli organi competenti per intervenire?

Posted by Lucia Trotta on Mittwoch, 9. August 2017