Victoria MARRA bella e dannata: sconfitta contro la capolista AUDAX

Ci risiamo, si ripete il solito copione. Per chi si aspettava una mortificante goleada, la Victoria ha risposto con grande orgoglio e dignità. Proprio questa è l’amarezza: aspetti che sono mancati in gare decisive, tra le tante quella con l’Intercampania fra le mura amiche.

Uno striminzito 0 – 1 consente gli ospiti di proseguire il testa a testa per il titolo finale. La celeste ha riconfermato la prestazione di Castel S. Giorgio, ma ancora una volta alla casella punti risulta 0.

E’ stato un calcio di rigore dopo dici minuti dallo start, ingenuo se vogliamo, a sbloccare e determinare lo score finale. Per il resto la Victoria, soprattutto nella ripresa ha schiacciato gli avversari (capolista) nella propria metà e allo scadere Notangelo ha fallito un’occasione che sarebbe stata più difficile sbagliare, appunto. A onor del vero Battaglia ci ha tenuto in vita almeno in due occasioni, le poche concesse stesso dalla retroguardia celeste.

Amarezza e rimpianti, questo il sentimento generale. C’è lo spettro retrocessione che avanza, vero, ma seppur in ginocchio la Victoria impugna ancora la spada della speranza.

VICTORIA MARRA – SPORTING AUDAX: 0 – 1

MARCATORI: 10’ Orabona

VICTORIA MARRA: Battaglia, Sacco, Carozzi, Ant. Matrone, Librera, Di Martino, Victor, Balzano, Notangelo, Tanda (77’ Ale. Matrone), De Martino. A disposizione: Dente. All. Alfonso Iennaco

SPORTING AUDAX: Della Spada, Caldarelli, Saulle (71’ Mercogliano), De Pascale, Lioi, Nigro, Altimari (58’ Ragosta), Abate (86’ Ciliento), Orabona, Minella (77’ Bracciante), Sica. A disposizione: Cuccurullo, Delle Donne, De Luca, Tabatabie, Gagliardi. All. Luigi Abate

ARBITRO: Giacomo Turco di Battipaglia

NOTE: Ammoniti: Sacco, Carozzi, Di Martino, Tanda (VM). Recuperi: 2’pt, 4’st. Spettatori 80 circa