Viaggiando con Medianews24: alla scoperta di Colmar

Situata nella Francia orientale, nella regione dell’Alsazia dove rappresenta il capoluogo dell’Alto Reno, Colmar deve il suo nome al termine latino columbarium, perché, all’epoca di Carlo Magno, vi si allevavano le colombe del re. Oggi Colmar – detta anche Piccola Venezia – è una delle città più incantevoli d’Europa, soprattutto grazie al susseguirsi di casette colorate a graticcio in pietra o in legno, stradine acciottolate, chiesette gotiche e piccoli ponti che oltrepassano i corsi d’acqua che attraversano il centro storico.

1) La Piccola Venezia

La zona più suggestiva di Colmar è senza alcun dubbio la Petite Venice, ossia la Piccola Venezia, così chiamata perché la città è qui attraversata dal fiume Lauch e da una serie di pittoreschi ponti e canali che richiamano i più affascinanti scorci veneziani. Il miglior modo di godersi la Piccola Venezia è fare una romantica mini-crociera a bordo di un bateau, l’imbarcazione tipica della città che vi farà scoprire punti di vista insoliti, passando a pochi metri dalle porte d’ingresso delle colorate casette a graticcio di cui potrete notare da vicino alcuni dettagli, come le graziose decorazioni esterne, e sbirciare anche attraverso le finestre.

Risultati immagini per colmar petite venise

2) La Maison des Têtes

Durante la vostra passeggiata a Colmar ci sono due case da non perdere. Si tratta della Maison des Têtes e della Maison Pfister. La Maison des Têtes prende il suo nome dalla incredibile quantità di teste in pietra che emergono dalla sua facciata, sia umane sia di animali, tutte intensamente espressive. La “Casa delle Teste” fu costruita in un raffinato stile rinascimentale nel 1609 per il ricco mercante Anton Burger, che fu anche sindaco di Colmar. La sua particolarità sta nelle ben 106 piccole teste scolpite tra i balconi, tra le finestre e su tutta la facciata. La statua del Bottaio in stagno sulla cima, invece, fu costruita dal celebre scultore Auguste Bartholdi.

Immagine correlata

3) La Maison Pfister

La Maison Pfister, simbolo della città di Colmar, un tipico edificio alsaziano dalla struttura in pietra e legno che sorge all’angolo della pittoresca Rue des Marchands (via dei Mercanti). La caratteristica principale di questa casa è il tipico “erker”, la finestra sporgente a due piani percorsi da balconate che si allungano su entrambe le facciate, presente soprattutto nelle antiche case tedesche. Sul lato sinistro, invece, spicca una torretta ottagonale, con estremità a graticcio. Le facciate sono decorate con degli importanti affreschi dipinti da Christian Vacksterffer.

Risultati immagini per La Maison des Tetes e la Maison Pfister 

4) Il Koïfhus, la Vecchia Dogana a Colmar

L’edificio della Vecchia Dogana di Colmar, o Koïfhus in dialetto alsaziano, è il più antico della città. Si tratta di una costruzione molto caratteristica realizzata nel 1480, quando aveva un ruolo fondamentale nella vita economica della città: era qui che le merci venivano stoccate e tassate prima di essere importate o esportate. L’Antica dogana è composta da due edifici, uno a pianta rettangolare con portale sormontato da un’aquila a due teste, mentre l’altro, caratterizzato da un’elegante scala esterna in stile rinascimentale, comprende anche una torretta ottagonale e dei porticati ribassati che sorreggono una balconata in legno.

Risultati immagini per koïfhus colmar

5) Il Museo Bartholdi

Colmar ha un cittadino illustre. Si tratta di Frédéric-Auguste Bartholdi, lo scultore francese che progettò la Statua della Libertà di New York. Bartholdi nacque proprio a Colmar nel 1834 e la sua casa natale di Rue des Merchants è oggi diventata un museo dove si possono ammirare le riproduzioni in scala di alcuni monumenti creati dallo scultore per la sua città, come quello della fontana Roesselmann e la statua dell’artista Martin Schongauer, ma soprattutto osservare i modelli in scala originali delle sue opere più famose.

Risultati immagini per museo bartholdi colmar

6) Il Museo del Giocattolo

A rendere più fiabesca l’atmosfera di Colmar c’è il Museo del Giocattolo che offre ai visitatori un vero e proprio viaggio nel mondo dei giochi e dei giocattoli con una collezione che comprende più di 1000 pezzi situati nelle sale dei tre piani del museo. Durante la visita si potrà conoscere l’evoluzione dei giocattoli dal XIX secolo ai giorni nostri: dalle celebri Barbie di ogni epoca (alle quali è dedicato tutto il secondo piano) ai formidabili trenini e alle locomotive da collezione; dalle bambole ottocentesche ai più moderni mattoncini Lego; dai giochi meccanici ai robot. Il museo dedica degli speciali spazi agli intramontabili giochi da tavola.

Risultati immagini per museo giocattolo colmar

7) Il Tanner’s District

Prima di fermarvi in qualche cantina e assaggiare del buon vino alsaziano (ricordate che Colmar si trova sulla strada dei vini d’Alsazia) fate una passeggiata nel Tanner’s district dove troverete case a graticcio risalenti al 17° secolo dove vivevano i conciatori che tenevano le pelli ad asciugare ai piani superiori delle abitazioni.

Risultati immagini per tanner's district colmar

8) Place de la Cathédrale

Nel cuore del centro storico si trova la bella Place de la Cathédrale, sulla quale si affacciano splendidi edifici del XVI secolo. La piazza è dominata dalla Collegiata di San Martino, in stile gotico risalente al XIII secolo e costruita sulle rovine di un’antica chiesa romanica. All’interno è da ammirare il pregevole Grand’Organo del 1755 opera del strasburghese Silbermann.

Risultati immagini per Place de la Cathédrale colmar

9) La Collegiata di San Martino

La Collegiata di San Martino, in francese Collégiale Saint-Martin, è l’edificio religioso più importante della città di Colmar. Soprannominata dai suoi abitanti la Cattedrale di San Martino, è uno dei più importanti esempi dell’Architettura gotica della regione.

Risultati immagini per Collegiata di San Martino colmar