Unisa. Trasparenza: presupposto per un successo sostenibile

Venerdì alle 18 si terrà il quarto appuntamento con l’iniziativa congiunta di Unisa e Netplan. Se il vero successo passa dalla trasparenza. Una tavola rotonda con grandi nomi della magistratura, del giornalismo e dell’imprenditoria su un tema di stretta attualità. Il vero successo passa da lla trasparenza. È di questo il tema che venerdì si discuterà al Campus di Fisciano, in occasione della quarta tavola rotonda parallela al Sa.Le, Salerno leadership training – 104 ore, 30 partecipanti, 20 ore di minicorsi insegnati a quattro mani da un manager e un docente e 4 tavole rotonde aperte a tutta la cittadinanza con personalità del mondo civile, culturale, economico, politico, giudiziario.

“Trasparenza: presupposto per un successo sostenibile”: questo il titolo della tavola rotonda che il 14 dicembre, a partire dalle 18, porterà a Fisciano Maria Antonietta Troncone, Procuratore Capo presso la Procura della Repubblica di Santa Maria Capua Vetere, Libero Milone, già Presidente Deloitte e Revisore Generale dei conti del Vaticano, Carlo Alberto Giovanardi, Avvocato, partner Giovanardi-Pototschnig, ed Enrico Falck, Presidente di Falck Renewables.

Figure diverse, con competenze differenti e ambiti di lavoro lontani tra loro, tenuti però insieme da un unicum: la trasparenza dell’operare come obiettivo e faro. La tavola rotonda sarà introdotta da Paolo Pietrogrande, Managing Partner, Netplan Management Consulting, e moderata da Andrea Manzi, giornalista, già direttore de “la Città” e già caporedattore de “Il Mattino”. Al termine del dibattito si terrà una cena durante la quale sarà possibile scambiare opinioni con i relatori.

Il progetto, sviluppato da Netplan Italia in collaborazione con i dipartimenti di Ingegneria Industriale, Scienze Aziendali e Scienze Giuridiche dell’Unisa, è nato per offrire un corso di alta formazione per lo sviluppo delle competenze professionali dei nuovi manager e ha visto alternarsi al campus universitario di Salerno, da ottobre ad oggi, top manager, imprenditori, personalità del mondo civile, culturale ed economico, che nel corso delle tavole rotonde aperte si sono confrontati con tutta la cittadinanza su temi quali innovazione, sostenibilità, sviluppo.