Unisa Futuro Remoto – Taglio del nastro virtuale della 34a edizione

Si terrà online dal 20 al 29 novembre 2020 la XXXIV edizione di Futuro Remoto dal titolo “Pianeta – Tra cambiamenti epocali e sfide globali”. Il primo Festival della Scienza in Europa parte ancora una volta dall’iniziativa congiunta delle sette Università campane, della Regione Campania e di Fondazione Idis-Città della Scienza, con la partnership dell’Istituto Nazionale di Astrofisica (INAF) e il sostegno dei principali Centri di Ricerca nazionali.

Il format 2020 punta su un viaggio attraverso le metamorfosi del nostro Pianeta dovute al cambiamento climatico e ai grandi eventi di dimensione “planetaria”, come la pandemia che stiamo vivendo. Con mostre, laboratori e dimostrazioni, eventi, incontri e spettacoli – che potranno essere fruiti da remoto – il mondo della scienza e della ricerca, nazionale e internazionale, avrà modo di spiegare ai non addetti ai lavori, quali sono e con che modalità si svolgono i tentativi di fronteggiare le emergenze che riguardano l’umanità a livello globale.

Anche quest’anno l’Università di Salerno sarà tra i protagonisti di Futuro Remoto: nel padiglione virtuale di UNISA saranno presentati al pubblico i progetti nati dall’interazione tra archeologia ed internet of things, tra patrimonio culturale e informatica, tra ingegneria meccanica e medicina, tra intelligenza artificiale e attività più elementari dell’uomo, tra chimica, tecnologia, ambiente ed energie rinnovabili. tra matematica e sostenibilità ambientale. Un’interazione multidisciplinare, che è connaturale alla dimensione del “campus” universitario di Salerno e che vorrà apportare il suo contributo al dibattito sul ruolo imprescindibile della ricerca scientifica e tecnologica per il benessere della collettività e quello del pianeta.

In diretta streaming si terrà il Taglio del Nastro inaugurale della 34a edizione di Futuro Remoto, con i saluti del Ministro dell’Università e della Ricerca e di tutti i Rettori campani.