Unioni civili: a Torre Annunziata una delle prime celebrazioni in Italia

La loro, fissata per settembre, sarà una delle prime unioni civili celebrate in Italia. Antonello Sannino e Danilo Di Leo, di Torre Annunziata, hanno presentato questa mattina – alle 11 presso la sala Giunta del Comune – la loro richiesta. Una sorta di promessa di matrimonio, svoltasi nel corso di una cerimonia tanto semplice quanto rivoluzionaria nella sua portata. Era stato proprio il Comune di Torre Annunziata ad istituire per primo in Italia – era il febbraio 2012 – il registro delle unioni civili.

Superate le prime difficoltà di carattere strettamente procedurale, dallo scorso 8 agosto è ufficialmente possibile per le coppie omosessuali presentare richiesta di unione civile. Quella di Antonello Sannino e Danilo Di Leo è stata la prima.

Dopo la celebrazione dell’unione, Antonello e Danilo festeggeranno l’atteso evento con una festa cui prenderà parte anche il sindaco della città oplontina, Giosuè Starita. Una sorta di sentito riconoscimento nei confronti dell’intera comunità che negli anni non si è mai resa protagonista di atti di discriminazione.