Unione dei Comuni, Pentangelo fa il primo passo

Stasera a Corbara, in 12, hanno accettato l’invito del sindaco Pietro Pentangelo. In 12, nel senso di sindaci, in pratica quasi tutti quelli insistenti sul territorio dell’Agro Nocerino Sarnese, hanno accettato l’invito. Partendo da mobilità, viabilità e ambiente si cercherà di portare avanti un’agenda di concertazione e progettazione in comune, per trarre fuori il territorio comprensoriale da palude e pastoie, cercando un rilancio generale,unendo e aggregando le forze per far valere il peso nelle sedi dove si prendono decisioni, stanziano fondi, programmano la distribuzione delle risorse. E’ il pallino ad esempio del sindaco di Nocera Inferiore Torquato ma anche di Cuofano per Nocera Superiore e Canfora di Sarno. Fare altre proseliti tra i primi cittadini, partendo da stasera grazie a Pentangelo in quel di Corbara, per cominciare a parlare di un vero organismo istituzionale, ovvero l’Unione dei Comuni, nessuna fusione nel rispetto delle identità di ciascun comune ma una vera e propria cabina di regia politico-amministrativa in grado di rappresentare il primo passo verso una svolta di portata storica.