Una salernitana alle Olimpiadi: grande conquista per Rossella Gregorio

Un quarto posto sudato, una vittoria meritata ma soprattutto un pass per le Olimpiadi: Rossella Gregorio, campionessa di scherma di origini salernitane, specializzata nella sciabola femminile , insieme alle compagne  Irene Vecchi, Loreta Gulotta e Ilaria Bianco, ha appena scritto una pagina importante nella storia dello sport e  diviene simbolo d’orgoglio per la città di Salerno: il quartetto italiano si è classificato per la partecipazione ai giochi Olimpici nella gara a squadre.

Durante la prima manche a Sint Niklass, in Belgio, le azzurre hanno vinto nettamente contro l’Azerbaijan per 45 a 24 e, successivamente, la vittoria è arrivata anche nei quarti di finale contro gli Stadi Uniti in cui hanno dominato per 45 a 38. La semifinale ha visto, però, una brutta sconfitta contro la Russia per 45 a 25. Infine, l’ultima gara contro l’Ucraina, conclusa con 45 a 42. Ora alla squadra italiana tocca la gara più importante e prestigiosa: quella che le vedrà protagoniste nelle prossime Olimpiadi a Rio De Janeiro.

Il commissario tecnico della nazionale azzurra, Giovanni Sirovich, ha così commentato il traguardo raggiunto dalla squadra italiana: “Mi congratulo con le atlete in squadra che non hanno mai messo in discussione il loro valore, anche quando a credere in loro eravamo in pochi. Adesso è stata conquistata una tappa: l’obiettivo finale sarà in estate in Brasile”.

Assunta Rossi