Un Poeta al Risveglio, le Orme

Vento d’autunno, intriso di sabbia
Posi il tuo vento sulla città
Il deserto è la tua culla
Non conosco la tua età
Porti il ricordo di antichi pionieri
Spinti da un sogno di libertà
Hai disperso i loro canti
Li hai guidati verso il mare
A una nuova realtà
Vento d’autunno, amico di ieri
Oggi nessuno si cura di te
La tua voce che si alza
Toglie il sonno a chi riposa
Sporca solo la città