Un messaggio di speranza dalla Terapia intensiva neonatale di Nocera Inferiore.

Dalla terapia intensiva neonatale dell’ospedale Umberto I di Nocera Inferiore, «Un messaggio di grande speranza». A renderlo pubblico è stato il pediatra Attilio Barbarulo su Fb.

Un team specialistico di cardiochirurgia pediatrica proveniente dall’ospedale “V. Monaldi” di Napoli, ha operato un esserino di poco più di 900 grammi  presso l’ospedale nocerino, nel reparto di terapia Intensiva Neonatale. Questo meraviglioso neonatino, di origini marocchine e musulmano, sarà in pericolo di vita per moltissimo tempo.

Quando hai salvato un bambino hai salvato il mondo intero». È in questa frase che il medico pediatra Attilio Barbarulo ripete spesso che si racchiude l’amore per un lavoro che, giorno dopo giorno, consente di fare miracoli. Il pediatra opera alla Tin dell’Umberto I, uno dei reparti d’eccellenza della Campania. Un reparto all’avanguardia nella cura dei prematuri. Nel 2016 è stato operato un piccolo paziente, Antonio che pesava solo 800 grammi. Christian, nato il 2017 ad appena 23 settimane di gravidanza, Il piccolo è il terzo bimbo sottoposto ad intervento chirurgico cardio-toracico nella divisione ospedaliera ed eseguito dal dottor Guido Oppido dell’ospedale Monaldi di Napoli.

Tante sono le belle notizie che ci regala il reparto di terapia intensiva neonatale ed è tanto l’amore che i camici bianchi danno, e che mettono nel lavoro che fanno con vocazione e non per apparire, sono un grande esempio per la sanità nell’Agro ma non sono i soli. Oggi il dottore Attilio Barbarulo posta su facebook un bellissimo messaggio: Ma noi tutti della TIN ci crediamo e continueremo a crederci perché Lei, la Vita, alla fine vince sempre. Andrà tutto bene”.