Un menù gustoso ma anche raffinato

PASTA AL FORNO GRATINATA CON PUREA DI CAVOLFIORE, PROVOLA E SPECK

pasta al forno gratinata con purea di cavolfiore, provola e speck

Ingredienti:

500 gr. di bucatini; 1 cavolfiore da 500 gr.; 250 gr. di provola; 200 gr. di speck a dadini; 200 gr. di besciamella; pangrattato q.b.; sale q.b.; pepe q.b.; olio di oliva q.b.

Preparazione:

Prima di tutto, iniziate a pulire il cavolfiore eliminando le foglie e staccando ogni singolo pezzo del cavolfiore dalla parte dura.

cavolfiore

Ora lavate bene i pezzi di cavolfiore e fateli bollire in abbondante acqua, fino a che non diventano morbidi.

cavolfiore in acqua bollito

cavolfiore bollito

Una volta cotti, scolate i pezzi di cavolfiore, mettetene una buona parte in un mixer e frullateli con un filo di olio di oliva e sale infine, tenete la purea da parte perchè ci servirà per dopo ma anche la parte restante dei pezzi di cavolfiore ci servirà dopo.

purea di cavolfiore

Tagliate a dadini la provola e spezzate  in più parti i bucatini.

Mettete ora a bollire abbondante acqua, salatela e quando bolle calateci la pasta che poi dovete scolare aldente.

Prendete una teglia (meglio se rettangolare) e iniziate a preparare la vostra pasta al forno gratinata così:

In un recipiente abbastanza ampio mettete: la pasta cotta aldente, la besciamella, i dadini di provola, i dadini di speck, la purea di cavolfiore, del sale, pepe, i pezzi di cavolfiore e mescolate bene ma lentamente il tutto.

Spalmate ora della besciamella sul fondo della teglia e, trasferiteci dentro la pasta spolverizzando la sua superficie con una manciata di pangrattato.

pasta al forno preparata non cotta

Coprite la teglia, con della carta di alluminio ed infornate la pasta a 180° per circa 40 minuti, solo a circa 8 minuti dalla fine della cottura scoprite la teglia e fate gratinare solo la superficie.

Gustosa!

PARMIGIANA DI PATATE

parmigiana di patate 2

Quando parliamo di parmigiana pensiamo subito a quella di melanzane ma, vi assicuro che anche quella di patate è buonissima e di questa come di tantissime altre ricette, esistono diversi modi di cucinarla e ovviamente io vi faccio conoscere quella che faccio spesso a casa mia.

La parmigiana di patate, può essere un piatto unico ma anche un secondo piatto, volendo ma bisogna poi che il primo piatto sia leggero inoltre è ottimo, sia a pranzo che a cena che per un buffet e credetemi, conquisterà tutti!

Ovviamente per i vegetariani basterà togliere la pancetta affumicata e, la bontà vi assicuro non verrà a mancare.

Ingredienti:

1 Kg. di patate gialle; 200 gr. di formaggio galbanone a fette; 250 gr. di pancetta affumicata; parmigiano reggiano q.b.; pepe misto q.b.; sale q.b.; 200 ml. di panna liquida da cucina; pangrattato q.b.

Preparazione:

Pelate e lavate le patate, tagliatele a rondelle in maniera sottile ma non troppo.

Ora prendete una teglia (rettangolare è meglio), foderate il suo fondo con della panna e disponete una prima parte delle patate.

Spalmate un pò di panna sulle patate, spolverizzate con del parmigiano reggiano, del sale, aggiungeteci poi delle fette di galbanone, un pò di dadini di pancetta affumicata, il pepe e così via fino a che non finiscono le patate.

parmigiana di patate in teglia 2

Infine spolverizzate la superficie delle patate con del pangrattato, coprite la teglia con della carta di alluminio ed infornate a 180° per circa 30 minuti, alla fine quando mancano 5 minuti dalla fine della cottura scoprite la teglia e fate gratinare.

Gustosissima!

PANNA COTTA CON RIDUZIONE DI MIRTILLI

panna cotta con riduzione di mirtilli 3

Ingredienti:

250 ml. di panna liquida per dolci; 2,5 gr. di colla di pesce; 95 gr. di zucchero a velo; 1 bacca di vaniglia o 2/3 gocce di essenza di vaniglia;50 gr. di mirtilli; 1 cucchiaio raso di zucchero semolato.

Materiale occorrente:

stampini di alluminio uso e getta o di silicone.

Preparazione:

Mettete in ammollo in una ciotola con dell’acqua fredda, la colla di pesce.

Ora prendete un pentolino, fate scaldare a fuoco basso la panna liquida, lo zucchero a velo e la bacca di vaniglia.

panna cotta in pentolino

Strizzate la colla di pesce e aggiungetela alla panna ed infine, mescolate bene.

Preparate gli stampini, foderandoli prima o con dell’acqua, o con dello zucchero caramellato oppure con una goccia di liquore per far si che, non la panna cotta non si attacchi allo stampino e che abbia un’aroma in più.

Riempite ora gli stampini e riponeteli in frigo per circa 5/6 ore.

panna cotta in stampini

♥Vi dico di filtrarla prima di riempire gli stampini, per eliminare la vaniglia rimasta mentre se avete aggiunto l’essenza di vaniglia al posto della bacca, non avete bisogno di filtrare prima.

Preparate ora la riduzione di mirtilli:

Lavate bene i mirtilli, metteteli in padella con il cucchiaio di zucchero e fate caramellare mescolando velocemente di tanto in tanto.

Prima di estrarre la panna cotta dagli stampini, adagiate gli stessi in acqua bollente e capovolgete sul piatto di portata.

Ora, prendete la vostra riduzione di mirtilli e decorate la panna cotta come più vi piace.

Potete servire la panna cotta con del cioccolato, della salsa ai frutti di bosco, del caramello, etc.

Gustosa!