Un apprezzamento di troppo scatena la rissa: 4 arresti a Pompei

Intervento d’urgenza in piazza Bartolo Longo, a Pompei, da parte dei carabinieri della locale Stazione, coadiuvati dai colleghi dell’aliquota radiomobile di Torre Annunziata. Quattro giovani sono finiti in manette con l’accusa di rissa aggravata. Si tratta di Giuseppe D’Auria, 29enne  di Santa Maria la Carità, Francesco Massa, 25enne di Poggiomarino già noto alle forze dell’ordine, Raffaele Busiello, 27enne di Boscotrecase, Salvatore Esposito, 20enne, anche lui di Boscotrecase.

Pare che a scatenare la violenta rissa – anche una bottiglia utilizzata per colpire – sia stato un apprezzamento rivolto alla fidanzata di Francesco Massa.

I quattro sono stati tutti condotti presso l’ospedale di Castellammare di Stabia per la cura delle lesioni riportate. In particolare, D’Auria, ha riportato una “ferita lacero contusa regione occipitale”, guaribile in 8 giorni; Massa un “trauma contusivo allo zigomo sinistro”, guaribile in 3 giorni; Esposito un “trauma al volto”, guaribile in 3 giorni; Busiello , una “frattura chiusa delle ossa nasali”, guaribile in 20 giorni.

Tutti gli arrestati sono adesso in attesa di essere processati per direttissima.