Turris-Ladispoli 4-1, un Longo show corallino

Il primo sussulto della gara è di marca ospite, tentativo di Pesce fermato all’ultimo istante da un intervento di Esempio che evita grattacapi a Lonoce. Replica immediata dei corallini con Aliperta, tentativo velleitario da posizione defilata. Nonostante l’evidente divario tecnico il Ladispoli ci prova, e sfiora il vantaggio con Ramacci, quest’ultimo centra la traversa in seguito ad un calcio piazzato che sorprende la retroguardia di casa. Al 12′ per è la Turris a passare: grande azione di Celiento sulla fascia, cross basso che pesca Alma, tiro secco e preciso che non lascia scampo al portiere dei laziali. Ritmi bassi al Liguori, da registrare un tentativo di Longo al 15′ parato da Salvato, e una doppia chance ancora per i corallini, ma prima Alma è anticipato dalla difesa e poi Celiento manda di poco alto sul prosieguo dell’azione. Il primo tempo si chiude con un doppio tentativo del bomber Fabio Longo, mira imprecisa e poca potenza, Si riparte e subito i corallini ad un passo dal raddoppio, ancora Alma protagonista con una conclusione in girata che sfila accanto al palo alla destra del portiere. Al 55′ la Turris trova il due a zero, su azione d’angolo Fabio Longo di testa capitalizza al meglio una sponda di Riccio. Non molla il Ladispoli che 120” più tardi accorcia le distanze, secondo legno della partita per Ramacci ma stavolta c’è Salvato che piomba sulla respinta e rimette in discussione l’esito finale. Ci credono i laziali che al 61′ sfiorano il pareggio con un colpo di testa di Pesce di poco alto. Replica la Turris con Celiento, tiro respinto dal portiere. Cambia qualcosa il tecnico dei corallini, per ridare maggiore smalto alla manovra dei suoi inserisce Da Dalt e Forte. Partita che resta in bilico, gli ospiti restano vigili e provano a far male in contropiede ma senza particolare fortuna. La Turris chiude i giochi all’80’ con una deviazione di Longo su assist di uno scatenato Aliperta, grande azione del centrocampista che serve al bomber un pallone da spingere soltanto in rete. Allo scadere, in pieno recupero, gioia personale anche per Aliperta.