Tribunale di Marsala: accusa di esercizio abusivo della professione veterinaria per il farmacista Salvatore Gancitano

Un farmacista di Castelvetrano, Salvatore Gancitano, e’ finito sotto processo, davanti il Tribunale di Marsala, con l’accusa di esercizio abusivo della professione veterinaria, in seguito di un’indagine scattata dopo la messa in onda, a fine novembre 2014, di un servizio di “Striscia la notizia”. L’autore e conduttore televisivo milanese di quel servizio, Edoardo Stoppa, ha spiegato che il servizio e’ stato effettuato a seguito di alcune segnalazioni anonime arrivate alla redazione di “Striscia” in cui si denunciava che nella farmacia Gancitano, unica frazione di Marinella di Selinunte, venivano visitati i cani e prescritti i relativi farmaci. Stoppa ha inoltre dichiarato che la troupe ebbe il supporto di un’associazione ambientalista locale. Ma per gli avvocati difensori, Francesco Moceri e Ferdinando Giannilivigni, non c’e’ alcuna prova che in farmacia i cani venissero visitati poichè sarebbero stati soltanto venduti i farmaci necessari soltanto dopo che i proprietari riferivano quali erano i problemi di cui soffrivano gli animali.