Treni del gol, scoperte altre parte truccate

Secondo il sito Fanpage.it, ci sarebbero 5 nuove gare di Serie A e altre di Serie B manipolate e nell’occhio del ciclone c’è nuovamente il Catania. Parrebbe che un secondo filone dell’inchiesta ‘Treni del gol’ venga aperto con il coinvolgimento del patron etneo Antonino Pulvirenti e del club etneo. Un procedimento secondo Fanpage, giunto alla conclusione delle indagini preliminari e che si appresta a passare al varo del Gip. Le presunte partite truccate di Serie A risalgono tutte tra aprile e maggio del 2014. Sarebbero: Sampdoria-Chievo del 27 aprile 2014 (terminata 2-1 con la vittoria dei blucerchiati al 93’); Catania-Atalanta 2-1; Parma-Livorno 2-0; Napoli-Hellas Verona 5-1; Udinese-Sampdoria 3-3.Attenzionate anche Avellino-Reggina e Brescia-Juve Stabia, giocate tra il 24 e il 25 maggio 2014. Stessa datazione all’incirca anche per la partita del Napoli. Sotto inchiesta anche la partita tra Messina ed Ischia Isolaverde finita con il risultato di 1-1. In quest’ultimo caso, le intercettazioni racconterebbero di un Pietro Lo Monaco, all’epoca proprietario dei biancoscudati, che avrebbe promesso soldi o utilità a Fabrizio Millesi, ora indagato, ma all’epoca calciatore degli isolani. Con il nuovo filone si apre la possibilità di una radiazione per l’ex patron degli etnei. Il numero degli indagati ora sarebbe salito a 11. Tra questi Christian Terlizzi, Giovanni Luca Impellizzeri, Antonio Ricci e proprio Antonio Pulvirenti.