Trasporti Nocera Inferiore – Più collegamenti, all’annoso disagio dei lavoratori pendolari, degli studenti e dei vacanzieri –

“Miglioriamo la rete di trasporti dell’Agro Sarnese Nocerino: più collegamenti da Nocera Inferiore o da Sarno verso il sud della provincia di Salerno. E’ necessario dare risposte all’annoso disagio dei lavoratori pendolari, degli studenti e dei vacanzieri. Ho chiesto al Ministro delle infrastrutture e dei trasporti, Paola De Micheli di valutare un incremento ed una rimodulazione delle fermate dei treni da e per il Sud della Regione, che possano armonizzare le esigenze essenziali dei comuni minori con quelle di Nocera Inferiore, nel rispetto e a garanzia delle esigenze dei cittadini attualmente gravemente penalizzati” scrive la Deputata del MoVimento 5 Stelle Virginia Villani.

“Il vasto territorio della provincia di Salerno, in particolare la zona dell’Agro Sarnese Nocerino, merita specifica attenzione quanto alla necessità di adeguati collegamenti ferroviari ed alla problematica dei servizi di manutenzione e sicurezza delle infrastrutture. Nella provincia di Salerno, centinaia di pendolari che quotidianamente utilizzano il trasporto su ferro per raggiungere il sud della regione avanzano oggi importanti richieste, anche attraverso comitati, per i disagi di chi ogni giorno sceglie il treno per spostarsi – dichiara la Deputata Villani – Eppure, si continua a dare priorità al metodo dello scambio intermodale, che pretende l’assurdo scambio di vettore fra stazioni distanti centinaia di chilometri. Ad esempio, per raggiungere Sapri da Nocera Inferiore o da Sarno si deve andare prima a Salerno e qui cambiare treno. Una scelta incomprensibile”.

“La città di Nocera Inferiore, oltre a servire un bacino di passeggeri molto elevato, punto di riferimento per tutti i paesi limitrofi, ad oggi non possiede alcun collegamento diretto con il sud della regione con enormi disagi per i cittadini che abitualmente utilizzano i treni per lavoro, per la scuola e per il turismo. In particolare, Nocera Inferiore è la stazione ferroviaria con un bacino demograficamente molto elevato, riferimento del territorio Agro Sarnese Nocerino ed anche di parte della Costiera amalfitana e della stessa Cava de’ Tirreni. Tuttavia, allo stato attuale è la città maggiormente mortificata nel generale grave arbitrario depotenziamento della linea ferroviaria. Questa situazione influisce pesantemente sulla vita dei pendolari, sull’immagine turistica dell’Agro Sarnese Nocerino e sugli utenti tutti ed induce ormai tantissimi a preferire l’auto al treno con conseguente aumento dell’inquinamento e quindi delle malattie e del traffico. Bisogna intervenire al più presto” conclude la Deputata Villani.