TRAMONTI, ANDRA’ A PROCESSO LA FAMIGLIA DI ORCHI

Violentata dai genitori, dal fratellastro e dalla moglie di quest’ultimo da quando aveva appena cinque anni. Si trasforma in processo la tragica vicenda consumatasi per anni a Tramonti e venuta a galla l’inverno scorso quando, al termine di una delicatissima attività investigativa, scattarono le manette ai polsi di quattro persone appartenenti allo stesso nucleo familiare. A deciderlo è stato il gup del tribunale di Salerno Piero Indinnimeo che, all’esito dell’udienza preliminare, ha disposto il rinvio a giudizio a carico di tutti gli imputati. Presente in aula anche il curatore speciale della minore che, nel procedimento, risulta parte civile. Atti sessuali con minorenne e violenza sessuale plurima aggravata, sono le ipotesi di reato formulate dalla Procura.