Torre del Greco, short list di giovani laureati per doposcuola

Il Comune di Torre del Greco ricerca giovani laureati da destinare ad un servizio di doposcuola per gli alunni delle scuole primarie e secondarie di primo grado. Sarà a tal proposito formata una short list, cui si attingerà per mettere le risorse a disposizione degli istituti che ne farano richiesta.

L’avviso pubblico – firmato dal dirigente del settore Scuola, Sport e Cultura, Luisa Sorrentino – fissa le linee guida per la formazione degli elenchi, stabilendo che “la domanda di partecipazione, redatta in carta semplice deve pervenire al dirigente del secondo settore Scuola, cultura e sport, entro il termine previsto non oltre le ore 12 dell’11 luglio 2016, presso l’ufficio Protocollo, in plico chiuso e sigillato recante all’esterno ben visibile, oltre l’indicazione ed i recapiti del candidato, la dicitura: Avviso pubblico per la formazione di una lista di giovani laureati per attività di doposcuola”. I requisiti richiesti: “Possesso del diploma di laurea triennale o specialistica/magistrale con voto non inferiore a 80; non avere compiuto il 36esimo anno di età; essere in possesso del godimento dei diritti civili e politici; avere la cittadinanza italiana o di uno degli Stati membro dell’Unione Europea; non avere procedimenti penali in corso, né aver riportato condanne penali, né essere destinatario di provvedimenti che riguardino l’applicazione di misure di prevenzione, di decisioni civili e provvedimenti amministrativi iscritti nel casellario giudiziario; non essere titolare di un rapporto di lavoro a tempo pieno e se a tempo determinato con impegno lavorativo compatibile all’eventuale chiamata per l’incarico”.

Dall’avviso pubblico si evince che saranno formate due distinte short list: quella per il doposcuola ad alunni di scuola di primo grado, formata da giovani in possesso di laurea specialistica/magistrale, e quella per gli alunni della scuola primaria, composta da chi possiede invece una laurea triennale.

I doposcuola – si apprende dal bando – si svolgeranno presso le sedi scolastiche rese disponibili dalle dirigenze per due ore al giorno e per un massimo di tre giorni settimanali” ed “il compenso ammonta a 12 euro lorde per singola ora di servizio; le scuole definiranno in sede di affidamento dell’incarico le modalità e la tempistica delle liquidazioni delle spettanze”.

Nel rispetto del principio di rotazione, l’incarico non potrà essere conferito per un periodo superiore a trenta giorni consecutivi e per non più di tre volte nell’anno solare a partire dall’anno 2017. Per l’anno 2016 l’incarico non potrà superare i trenta giorni, fatte salve, sia per l’anno 2016 che per l’anno 2017, esigenze dovute a richieste di fabbisogno maggiore da parte delle dirigenze scolastiche”.