Torre Annunziata – “Aiutateci a sopravvivere”: il nuovo slogan di SOS Torre Annunziata

Continuano le denunce sulla pagina fb dell’organizzazione di tutela ambientale attiva sul territorio oplontino.

È ormai ben noto, anche al registro ufficiale tumori, che la regione Campania è una Chernobyl minimizzata.

Ed a fronte di ciò: “Ci teniamo sul serio alla vita. A non morire tra qualche anno di una morte lenta ed atroce, causata da un qualsiasi tumore. Noi ci teniamo ancora alle piccole cose. Di notte vogliamo respirare la brezza del mare e al mattino il vento. Non vogliono tossire a causa dei veleni. I miei occhi non devono lacrimare e la mia gola non deve bruciare. È tutto cosi strano qui.”

Continuano ad essere ignorati i cumuli di spazzatura; sono li ormai da mesi.

Crescono ogni giorno e se finora vi erano solo rifiuti domestici, ora è stata appurata anche la presenza di elementi nocivi.

Il cumulo è ancora lì, sulla spiaggia di Rovigliano zona sette scogliere, località ormai ben nota.

Tutti tacciono, attendono che, come già avvenuto in precedenza, il criminale di turno dia fuoco a tutto, noncurante dei veleni che si disperdono nell’aria e che noi tutti respiriamo.

Sono mesi di forti tensioni… che sia la giusta scossa per i nostri “politici”?

Ormai i cittadini, alcuni pochi coraggiosi, hanno deciso di dar voce alle grida per troppo strozzate.

Antonietta Della Femina