Tentano di rapinare una tabaccheria e prendono in ostaggio la titolare: tre arresti

Sventata in mattinata una rapina ai danni di una tabaccheria grazie al tempestivo intervento degli agenti di polizia.

È stata la richiesta di soccorso di un cittadino – che aveva notato tre individui sospetti entrare nell’esercizio commerciale – a far scattare l’allarme alla Centrale Operativa.

Nell’immediato la nota è stata diramata alle volanti dislocate sul territorio, che nel giro di pochi minuti sono giunti sul posto.

armi-sequestrate

I tre malviventi – uno era armato – alla vista della polizia si sono barricati all’interno della tabaccheria prendendo in ostaggio la titolare, in quel frangente in compagnia di altre due donne, che erano lì come promoter di una nota marca di sigarette.

Certosina l’opera di persuasione degli agenti, riusciti alla fine a convincere i rapinatori ad uscire dalla tabaccheria, evitando così di aggravare la propria posizione.

Gli arrestati, tre giovanissimi pregiudicati dei Quartieri Spagnoli – due sono fratelli – indossavano caschi da motociclista ed avevano raggiunto la tabaccheria a bordo di uno scooter.

I due fratelli, Mario e Francesco Egidio, di 25 e 23 anni, erano sottoposti al regime degli arresti domiciliari poiché responsabili, in circostanze diverse, del reato di rapina. Il terzo rapinatore, Luca Auletta, 19 anni, era stato invece arrestato lo scorso mese luglio e condannato, a seguito di rito per direttissima, ad 8 mesi di reclusione con il beneficio della sospensione della pena.

I tre sono stati arrestati e condotti presso gli uffici della Caserma di polizia Virgilio Raniero.