Svolta nel caso della scomparsa datata 1977 di Mauro Romano.

Piccola grande svolta nel giallo della scomparsa del bimbo di 6 anni Mauro Romano, avvenuta a Lecce nel 1977. I carabinieri del Comando provinciale di Lecce hanno arrestato per violenza sessuale su minori un uomo di 70 anni, A.S. di Taviano, al quale nell’ottobre scorso erano stati sequestrati il computer e apparecchi multimediali in un’inchiesta su un giro di pedopornografia. Si tratta dello stesso uomo che era stato arrestato una quarantina di anni fa per tentata estorsione perché telefonava ai genitori di Mauro Romano, scomparso a Racale il 20 giugno 1977, chiedendo loro denaro in cambio di notizie sul figlio. Il bimbo era affidato alla nonna materna, perché i genitori si trovavano a Poggiomarino per i funerali del nonno paterno.