Svincolo Angri nord – L’appello di Vicinanza al prefetto: “Chieda al ministro di bloccare la chiusura”

“Serve fare presto sullo svincolo autostradale di Angri nord. Ribadisco il mio appello: il prefetto di Salerno chieda al ministero dei Trasporti di bloccare la chiusura del casello storico per i mezzi in entrata ed evitare che la vicenda abbia un seguito giudiziario”. Così Gigi Vicinanza, componente nazionale della segreteria Cisal Metalmeccanici, interviene nuovamente sulla vicenda dello svincolo della Napoli-Salerno per ora bloccata con un’ordinanza del sindaco di Angri. “Leggo di lectio-magistralis sulla mobilità nell’Agro nocerino sarnese, ma poi si ritorna sempre al punto di partenza e ai litigi verbali tra politici”, ha detto Vicinanza. “Forse non è chiaro a qualcuno che chiudere lo svincolo in entrata di Angri nord significa bloccare mezzi diretti verso le aziende dell’Agro e dell’hinterland vesuviano in una stagione estiva ancora più carica di aspettative visto il periodo che stiamo vivendo. Dunque al prefetto di Salerno chiedo tempi brevi per trovare un’intesa tra ministero, Autostrade Meridionali e Comune di Angri e partorire una soluzione che soddisfi tutti. Ribadisco che sia sbagliato, inoltre, bloccare i lavori dello svincolo di intersezione tra la A3 e la Statale 268, un’arteria che questo territorio aspetta da anni. Un gioco di potere, che ora rischia di finire al Tar e al Consiglio di Stato, che le aziende e i lavoratori non possono accettare”.