Sversamenti illeciti di reflui zootecnici: sequestrate le aree e denunciato l’autore

I militari della Stazione Carabinieri Forestale di Foce Sele nell’ambito di
servizi di controllo del territorio mirati alla prevenzione e repressione di condotte in danno
dell’ambiente, hanno scoperto alla località “Vallecentanni” del comune di Albanella, lo
sversamento di una significativa quantità di reflui zootecnici.
L’ispezione e gli accertamenti condotti sui luoghi, cui ha partecipato il servizio veterinario
dell’ASL, hanno consentito di verificare la provenienza dei liquami e di ricondurla ad un
allevamento bufalino insistente nell’area. Ed infatti, i militari hanno constatato nei
paddock di stazionamento dei capi la presenza di reflui zootecnici che in diversi punti,
attraverso fori realizzati nella muratura, si riversavano in maniera diretta ed incontrollata
nei terreni circostanti e che la vasca di raccolta dei reflui era colma oltre il livello di
contenimento con conseguente tracimazione nei terreni circostanti. Gli accertamenti
tecnici esperiti anche con l’impiego di tracciante colorato, hanno inoltre disvelato la
circostanza che parte dei reflui dei paddock, attraverso un sistema di tombini e condotte,
viene convogliato e scaricato nei terreni sottostanti raggiungendo anche la strada
comunale sottostante fino a giungere al corso d’acqua denominato “Malnome”
Per le circostanze accertate, vietate e sanzionate dal Testo Unico Ambientale, i militari
hanno posto sotto sequestro l’intera area di circa 10.000 mq, i due paddock, il sistema di
tombini e condotte utilizzati per lo scarico illegale, la vasca di raccolta e deferito alla AG
il rappresentante legale della società responsabile dei fatti.