SuperEnalotto, ogni anno vinti più di 5 milioni di euro e non riscossi

 

A San Leo, in Romagna, è andata a vuoto la caccia all’uomo che lo scorso 20 aprile ha giocato al Bar Sport di Pietracuta 3 euro al Superenalotto – concorso Pasqua 100×100 – ma non si è accorto di aver vinto 100mila euro. Troppo tardi, perché venerdì 19 luglio è scaduto il termine ultimo per riscuotere il bottino.

Quello di San Leo non è un caso isolato perchè sono altre sette le persone che hanno dimenticato di intascare la vincita o per la perdita del biglietto, o perchè si dimentica di averlo giocato.

Centrare il colpo della vita e non incassare il premio si tratta del peggior incubo possibile, ma in realtà episodi del genere sono tutt’altro che rari.

Basti pensare che dal 2010 al 2016 considerando solo Lotto e lotterie non sono stati ritirati premi per 353 milioni, circa 49 milioni l’anno.

Le Regioni dove sono state effettuate le vincite non riscosse sono Lombardia (due vincite a Milano), Lazio (Anzio), Calabria (Bianco), Veneto (Rovigo), Campania (Nocera Inferiore) ed Emilia Romagna (Mercato Saraceno e, appunto, San Leo).

Ricordiamo che i premi non ritirati finiscono in un fondo cassa dove giacciono tutte le vincite non riscosse negli ultimi 7 anni.