Succede di tutto, anche la folletto in tribunale

Accusato di  truffe fino all’ammontare di 100mila euro, falsi ed episodi di ricettazione di assegni ai danni dell’azienda il “folletto”, il famoso marchio di aspirapolveri. Il tribunale di Avellino ha assolto un 35enne di Solofra. L’uomo era rappresentante del marchio per l’Alta Irpinia. Reati che secondo l’accusa il 35enne avrebbe commesso attraverso la stipula e la consegna di beni per circa una cinquantina di prodotti del marchio. Gli acquirenti fittizi erano residenti tra S. Andrea di Conza, Calitri e Lacedonia. Al termine del processo è arrivata l’assoluzione per truffa e ricettazione e la prescrizione per gli altri reati contestati.