Striano, la polemica di Natale

Un eccesso di personalizzazione di un evento pubblico, ad avviso del consigliere. Arriva immediata e compatta nel merito la replica del primo cittadino e della sua giunta: «Informiamo il consigliere Borrelli che la scritta sotto l’albero è stata gentilmente donata da un’azienda del territorio e non è a spese della collettività. Il progetto “Striano si Illumina” è frutto di un minuzioso lavoro sovvenzionato dalla Camera di Commercio di Napoli (luminarie e stands finanziati per 25 mila euro ndr)». Si tratta di un’iniziativa al via da oggi per tre settimane, volta ad incentivare la conoscenza e la vendita di prodotti tipici locali ai visitatori che faranno tappa a Striano per le festività natalizie. Ma la critica del consigliere Borrelli è da riferirsi non tanto con quali soldi sia stata realizzata la scritta, quanto sull’opportunità di firmarla in prima persona. Ciò che a Striano é accaduto alcuni anni fa per l’area industriale, la cui insegna all’ingresso porta il nome dell’allora sindaco architetto Aristide Rendina.