Strettamente Personale: ma qui non si dimette nessuno?

Passano le ore. Senza fretta, nessuno si dimette. La colpa sai di chi è ? Del destino, cinico e baro, come in tutte le cose italiche. Anche quando il pallone entra nella porta tua e non in quella degli altri, la colpa è del destino, non di chi comandava e ordinava, nemmeno chi da sopra dirigeva. Insomma l’esercizio delle dimissioni resta complesso, nel calcio in questo caso come nella politica e nella cosa pubblica in altre. Riprendiamoci la Nazionale, ovviamente dopo che i signori colpevoli abbiano lasciato le sedie.