Storie di calcio: le 10 giornate di Fioretti. Effetto Koulibaly?

Simone Fioretti è un attaccante di Serie D di quasi 24 anni, è calabrese di Lamezia Terme, quest’anno gioca nel Castrovillari, stesso girone per intenderci di Nocerina e Turris. In carriera ha vestito le maglie di Vigor Lamezia, Campobasso, Agnonese, Igea Virtus e Cittanovese. Uno tra tanti, da oggi famoso per aver beccato 10 giornate di squalifica dal giudice sportivo. Il motivo? Per avere rivolto espressioni dal chiaro contenuto discriminatorio per motivi di razza all’indirizzo di un calciatore avversario. E’ successo in Castrovillari-Portici di domenica scorsa, Fioretti è stato espulso a tre minuti dalla fine dall’arbitro Alessio Schiavone della sezione di Treviso. Adesso sappiamo il perchè: insulti a Dembel Sall, difensore centrale del Portici, senegalese, scuro di pelle. E’ l’effetto Koulibaly giustamente applicato anche ai protagonisti in campo: una sorta di monito, per giunta arrivato da un arbitro zona Lega, il massimo.