STADIO “MARCELLO TORRE”: È LA PAGANESE A GOVERNARE INDISCUSSA CONTRO L’AVELLINO

Domenica affollata allo Stadio “Marcello Torre” di Pagani. È la squadra ospite a segnare per prima con il numero 9 Charpentier al 15′ minuto,  che sfrutta al massimo una deviazione nel gol che sblocca la partita dopo un quarto d’ora.

Erra perde Diop per infortunio e fa entrare Scarpa. E’ il momento migliore per gli irpini, pericolosi prima con Albadoro e poi con Morero.

Nella ripresa l’Avellino fallisce il raddoppio con Charpentier che non sfrutta un clamoroso errore di Dramè. Gol mancato gol subito, perché è Francesco Scarpa che insacca di testa l’1-1 su cross di Perri, entrato da pochissimo e subito protagonista. Proprio l’esterno sulla sinistra fa ciò che vuole. La Paganese va più volte vicino alla rete della vittoria e lo fa anche con Musso nel finale che anticipa tutti in area dopo un batti e ribatti sulla punizione di Scarpa colpendo il palo. Alla fine, però, gli sforzi della Paganese vengono premiati e Perri segna la rete del 2-1 con una conclusione al volo su assist di Scarpa.

Nel finale la squadra di Ignoffo crolla a Calil, che già ci aveva provato in precedenza, segna la rete del 3-1. Un autentico regalo della retroguardia irpina decisamente in tilt.

 

Paganese (3-5-2): Baiocco; Sbampato, Schiavino, Mattia (32′ st Stendardo); Carotenuto (8′ st Perri), Caccetta, Capece, Gaeta, Dramè (7′ st Calil); Alberti (32′ st Musso), Diop (23′ pt Scarpa).

A disp.: Scevola, Campani, Bramati, Lidin, Bonavolontà, Acampora, Guadagni. All.: Erra.

Avellino (3-5-2): Abibi; Zullo, Morero, Laezza; Celjak, De Marco (23′ st Palmisano), Di Paolantonio, Rossetti (14′ st Silvestri), Micovschi (34′ st Parisi); Albadoro (14′ st Alfageme), Charpentier.

A disp.: Tonti, Pizzella, Karic, Njie, Carbonelli, Evangelista, Petrucci. All.: Ignoffo.

Arbitro: Marini di Trieste. Assistenti: Pacifico di Taranto e Trinchieri di Milano.

Marcatori: 15′ pt Charpentier, 9′ st Scarpa, 42′ Perri, 48′ st Calil.

Note: ammoniti 16′ pt Caccetta per comportamento non regolamentare, 44′ pt De Marco, 44′ pt Dramè, 21′ st Charpentier, 24′ st Palmisano, 47′ st Alfageme per gioco scorretto, angoli 3-6, recuperi 3′ pt e 4′ st.