Sport / Calcio – Sorrento, il nuovo colpaccio per l’attacco rossonero, ecco Evan Cunzi

3
Il colpaccio è servito: il ds del Sorrento, Antonio Amodio, di fatto si aggiudica un ottimo rinforzo per l’attacco rossonero, Evan Cunzi, calciatore che può adattarsi sia nel ruolo di esterno offensivo che di seconda punta e che si presenta così: “Ad inizio estate avevo ricevuto chiamate da parecchie squadre tra cui anche il Sorrento: mi ha fatto tanto piacere il loro interessamento visto anche il blasone della piazza e la storia di questo club. Il ds Amodio ha mostrato una fortissima voglia di volermi in costiera, poi conosco bene il tecnico Luca Fusco che ho avuto a Pagani”.
GLI OBIETTIVI: “In una realtà come quella di Sorrento ci sono tutte le carte in regola per fare un campionato tranquillo. La società punta a valorizzare i giovani che saranno affiancati da alcuni validi over. Vogliamo fare del nostro meglio e sorprendere tutti”.
CUNZI: “Ho giocato per quattordici stagioni in serie C e per una in serie B nel Catanzaro. Nasco esterno d’attacco, posizione che poi ho fatto in quasi tutta la mia carriera. Con l’Ischia e con la Paganese mi sono riscoperto prima punta: è andata bene visto che ho sempre giocato e che in quel di Pagani ho fatto anche 15 gol. E’ un ruolo che mi ha regalato soddisfazioni: voglio continuare su questa strada con un allenatore che, tra l’altro, mi conosce”.
MESSAGGIO: “Ho affrontato spesso, da avversario, il Sorrento: quello sorrentino è un pubblico, un ambiente e un posto che mi ha sempre affascinato. Spero che i supporters rossoneri possano tornare quanto prima sulle tribune a sostenerci, divertirsi e gioiere per le vittorie insieme a noi”.
IL CAMPIONATO: “Ho disputato tre campionati di serie D: uno nel girone G, uno nell’H e uno nell’I. Posso confermare che sono tutti e tre molto impegnativi e che cambia soltanto, un po’, il fattore ambientale. Se giochi con la giusta cattiveria, al di la del raggruppamento, si possono fare sempre grandi cose e raggiungere risultati importanti”.
LA SOCIETA’: “Ci tengo a ringraziare la società, il ds Amodio, il tecnico Fusco e il Presidente Cappiello che hanno mostrato tanta voglia di volermi. Spero di ripagare questa fiducia realizzando tanti gol. La squadra? Conosco bene Mancino e poi a Sorrnto ci son sempre stati calciatori giovani di primissimo livello, sono sicuro che creeremo un bel gruppo”.