Solofra-Scafatese 0-0: i ragazzi di Amarante sfiorano l’impresa

Pareggio a reti inviolate tra Solofra e Scafatese a Pratola Serra. I gialloblu si rendono subito pericolosi al 5′ con Scognamiglio che, di interno destro, impensierisce Capaccio. I padroni di casa rispondono invece con l’ex Delle Donne che al10′ è lesto a liberarsi in area, un po’ meno a colpire di testa. Il ritmo della gara non cresce, anche a causa delle troppe interruzioni, ma a metà della prima frazione la Scafatese si rende pericolosa tre volte, prima con Simeri che però si allunga troppo il pallone, poi con il tiro deviato di Manzo che regala l’illusione ottica del gol e poi con il destro di Scognamiglio, parato dall’estremo difensore casalingo. Il Solofra, invece, va vicino al vantaggio al 40′ sempre con uno spunto aereo di Delle Donne che termina fuori di poco. Nella ripresa il primo spunto è di marca canarina, con la conclusione di Simeri, dopo un ottimo spunto personale, che finisce fuori di poco. Al 57′ doppio salvataggio in area scafatese: prima Petrosino devia in angolo dopo la testata di Balzano a botta sicura, poi è Belviso a fare gli straordinari sugli sviluppi del corner dopo lo stacco perfetto di Catalano.La gara perde ulteriormente ritmo a causa dei tanti falli fischiati dal direttore di gara (alla fine saranno ben 47), eppure l’episodio che potrebbe cambiare il match è un dubbio rigore per fallo su Scognamiglio, prima sanzionato dall’arbitro e successivamente annullato dopo la segnalazione dell’assistente. 

SOLOFRA: Capaccio 00, Di Benedetto Luca 01, Bruno 99, Perrino (52′ Di Benedetto Gerardo), Catalano, Magliocca, Di Filippo, Della Ventura, Balzano, De Luca (65′ Fortino), Delle Donne. All: Fiume.

SCAFATESE: Belviso, Gargiulo 99, Petrosino 01, Spera 00 (63′ Vitiello), Criscuolo, Caiazza, Simeri (46′ Esposito Ciro), Avino, Esposito Giuseppe (59′ Farriciello), Scognamiglio (82′ Cicalese 00), Manzo. All: Amarante.

Arbitro: Cetrangolo di Frattamaggiore.
Assistenti: Minichiello e Vernacchio di Ariano Irpino.
Note: Ammoniti: Della Ventura, Avino, Di Filippo, Scognamiglio. Calci d’angolo 7-5.