Si è svolto a Battipaglia, presso il centro sociale, l’esecutivo provinciale della Cisl di Salerno

Si è svolto a Battipaglia, presso il centro sociale, l’esecutivo provinciale della Cisl di Salerno. La relazione del segretario generale, Gerardo Ceres, ha fatto perno sull’attuale situazione sociale ed economica italiana e, in particolare, della provincia di Salerno.

La ripresa di settembre vedrà il sindacato impegnato a garantire l’attività didattica che interesserà 160.000 studenti, 16.000 docenti; 12.000 non docenti, con complessità organizzative di non facile soluzione.

La prevista conclusione della copertura economica della cassa integrazione provocherà un numero elevato di licenziamenti nelle aziende più fragili dal punto di vista della competizione.

L’attenzione delle categorie e della stessa confederazione sarà di sollecitare, ad ogni livello, i programmi di investimento che abbiano ricadute sul piano occupazionale.