Servizio Circum: è polemica per i collegamenti con Pompei a Capodanno

Un messaggio dai toni decisamente duri. Umberto de Gregorio, presidente Eav, l’ha affidato alla propria pagina social. A scatenare l’amaro sfogo, le difficoltà insorte nell’organizzazione dei collegamenti con Pompei in occasione della festività di capodanno.

Di seguito il testo del messaggio

Abbiamo siglato un accordo con la soprintendenza di Pompei in cui ci impegnavamo a garantire il servizio nei giorni festivi in cui il sito archeologico era aperto. Intendiamo rispettare questo accordo, ma senza cedere a ricatti. Il sindacato ORSA ha chiesto 300 euro nette a dipendente, pari ad un costo lordo di circa 450 euro. Questa richiesta non è accettabile.

Stiamo trattando con altri sindacati su cifre che siano compatibili con le risorse di cui Eav dispone. In ogni caso garantiremo un servizio di trasporto da Porta Nolana a Pompei. Domani preciseremo tempi e modi.

P.s. Faccio presente che non chiedo sacrifici a nessuno maggiori di quelli ai quali mi sottopongo io.

Dal 27 Luglio 2015 lavoro, assumendomi rischi e responsabilità enormi, ad un compenso, su base oraria, pari a quello di una badante!
Altro che 300 euro nette al giorno!

Umberto de Gregorio“.