Servizi per disabili, l’Asl di Salerno congela la delibera

Malangone (Uil Fpl Salerno): “Segnale positivo, ma serve confronto con i sindacati”

Congelata dall’Asl la delibera sui servizi residenziali per le persone con disabilità, ma la Uil Fpl continua ad insistere per un confronto il dott. Antonio Giordano, direttore generale dell’Azienda sanitaria locale di Salerno.

Dopo una discussione con i vertici di Anffas Campania e Nova Campania, è stato fissato per il prossimo 24 gennaio un incontro per un ulteriore confronto.

Sulla questione si dice soddisfatto con riserva Antonio Malangone, segretario territoriale della Uil Fpl provinciale per la sanità accreditata.

“Ci auguriamo che il direttore generale dia anche a noi il potere sindacale di poter rappresentare tale problematica come ha fatto con i vertici di Anffas e Nova Campania . Restiamo comunque in attesa di incontrarlo, come espresso nella nota firmata con gli altri sindacati di categoria. Sono comunque ottimista. Il dottore Giordano ci ha dato un segnale che va nel segno della collaborazione. Ma non ci soddisfa. Aspettiamo che ci convochi. Occorre razionalizzare consulenze ed esternalizzazioni. Abbiamo tante professionalità all’interno della nostra Asl salernitana”.

Da ultimo, un appello. “Serve verificare l’organizzazione interna per creare economia. Tenere insieme, efficienza e competitivita: questo è il segrete. C’è bisogno di abbattere le liste d attesa, visto che il problema è cronico.  Speriamo che il presidente della Regione Campania possa sbloccare il blocco del turnover”.