Serie D, le decisioni del Giudice Sportivo. Un turno a porte chiuse per la Frattese

Ufficializzati, con il comunicato n.74, i provvedimenti del Giudice Sportivo dopo la seconda giornata di ritorno.

In merito alla terza rinuncia stagionale del Due Torri, che ha disertato il match interno contro la Turris, il Giudice Sportivo, “esaminata la documentazione inviata dalla Segreteria del Dipartimento Interregionale con la quale si deduce che la società Due Torri ha formalmente rinunciato alla gara … visti l’art 17 CGS e 53 NOIF… delibera: 1) di comminare alla società Due Torri la punizione sportiva della perdita della gara con il punteggio di 0-3, la penalizzazione di un punto in classifica nonché l’ammenda di E. 4000 quale terza rinuncia”.

Stangata anche per la Frattese, sanzionata con un’ammenda di 2.500 euro con una gara da disputarsi a porte chiuse “per avere, persona non identificata ma chiaramente riconducibile alla società, al termine della gara, rivolto espressioni gravemente offensive e minacciose all’indirizzo della terna arbitrale e, nella circostanza, tentato di venire a contatto con il direttore di gara, non riuscendovi solo per il fattivo intervento dei dirigenti della società. Il medesimo reiterava la propria condotta all’interno dello spogliatoio arbitrale, in cui entrava ed usciva sbattendo violentemente la porta senza che alcuno intervenisse, e mentre la terna si accingeva ad abbandonare l’impianto di gioco”.

Ammenta di 800 euro per la Nocerina, “per avere propri sostenitori in campo avverso, nel corso del secondo tempo, lanciato sul terreno di gioco alcune bottigliette di plastica”.

Inibizione fino al 25 gennaio per il dirigente della Polisportiva Sarnese Francesco Agovino. Una giornata di squalifica, invece, per il tecnico della Frattese Di Costanzo.

A carico di calciatori – Nel girone H fermati per un turno Emanuele Adamo (Herculaneum), Anthony Partipilo (Bisceglie), Antonio La Porta (Manfredonia) e Vincenzo Pepe (Potenza).

Nel girone I, ai box per tre gare Vittorio Nocerino (Polisportiva Sarnese; “al termine della gara, subito dopo il fischio finale, colpiva uun calciatore avverario con una leggera manata al volto”).

Due giornate ad Egzon Krasniqi (Castrovillari).

Un turno di stop, invece, per Salvatore Micciché (Polisportiva Sarnese), Luigi Del Prete (Aversa Normanna), Davide Iovinella (Pomigliano), Manuel Guillari (Aversa Normanna) ed Alessandro Varchetta (Frattese).