Serie D. Le decisioni del Giudice Sportivo. Ammenda e diffida per Turris e Frattese

Sono state ufficializzate, con il comunicato ufficiale n.36, le decisioni del Giudice Sportivo in relazione alle gare dello scorso fine settimana.

A CARICO DI SOCIETA’ – Stangata per il Taranto, a seguito dell’episodio della bomba carta lanciata dal settore ospiti dello stadio Borsellino di Volla all’indirizzo della panchina rossoblù. Il GdS ha disposto la squalifica per un turno dello Iacovone, elevando un’ammenda di 2.500 euro (“per avere propri sostenitori in campo avverso, nel corso del primo tempo: – introdotto ed utilizzato materiale pirotecnico ( 2 petardi), che veniva lanciato sul terreno di gioco all’indirizzo di un A.A. e della panchina della società ospitata, determinando stordimento del medesimo Assistente per alcuni secondi e dell’allenatore ospite per circa un minuto; – lanciato in direzione di un A.A. una bottiglietta contenente acqua ghiacciata che lo colpiva ad un polpaccio provocandogli sensazione dolorifica; – lanciato a più riprese pietre di piccole dimensioni all’indirizzo del personale sanitario presente a bordo campo e alcune bottigliette di acqua che cadevano sul terreno di gioco.
I medesimi, nel corso del secondo tempo, proseguivano nel lancio di bottigliette di acqua sul terreno di gioco e, inoltre, facevano oggetto la panchina della società ospitata del lancio di un fumogeno che costringeva calciatori e dirigenti ad allontanarsi temporaneamente dalla medesima, nonché l’Arbitro a sospendere la gara per circa 2 minuti“).

Ammenda di 2mila euro con diffida per Frattese e Turris; 1.800 euro di ammenda al Gravina, mille al Potenza, 300 euro invece all’Ercolanese.

A CARICO DI CALCIATORI – Tre gare a Cosimo Pagano (Roccella). Due turni di stop a Salvatore Roghi (Frattese), Vincenzo ferraioli (Gravina).

Squalifica di un turno per Emmanuele Matino (Nocerina), Stefano Esempio (Turris), Lame Elhadji Malick Thioune (Cavese), Dario Odierna (Frattese).

Il comunicato integrale QUI.