Serie B: Salernitana, all’Arechi è pari con la Reggina

Comincia con un pareggio (1-1) il campionato della Salernitana che recrimina per le diverse occasioni sprecate soprattutto nella prima frazione di gioco. All’Arechi la truppa di Castori, in tribuna per squalifica, si ritrova a dover affrontare il primo impegno con una squadra completata solo nelle ultime 48 ore con sette nuovi acquisti ufficializzati.

Il primo tempo fa registrare diverse occasioni per i granata che non sono bravi a capitalizzare in alcune occasioni e in altre trovano Plizzari sulla propria strada. Nella ripresa la Reggina guadagna campo e supportata da una maggiore freschezza atletica riesce a venire fuori dal forcing granata.

Le emozioni più forti si registrano in sessanta secondi. Al 83esimo Menez sfrutta un’indecisione della difesa di casa e piazza un rasoterra sul quale il neo arrivato Belec non può intervenire.

La gioia degli amaranto dura appena un minuto e su capovolgimento difronte è Casasola a trovare una traiettoria velenosa che inganna il numero uno reggino e fissa il punteggio sul 1-1. Allo scadere il neo arrivato Tutino ha l’occasione per portare in vantaggio la Salernitana ma la conclusione viene deviata da un difensore della Reggina.

Un pareggio che sta stretto ad una buona Salernitana che necessita ancora di qualche intervento sul mercato dopo gli acquisti “last-minute” che hanno innalzato la qualità dell’organico.