Serie A, il torrese Immobile al gol numero 100 e Sinisa che commuove tutti

Lazio e Atalanta rispondono a Juve e Napoli vincendo con modalita’ diverse in trasferte grazie alle doppiette di Immobile e Muriel. La Lazio stravince in casa Samp, l’Atalanta soffre e rimonta a Ferrara. La serie A si apre con un primo turno scoppiettante. Il Milan perde a Udine confermando i problemi di Giampaolo, mentre la Roma si butta via all’Olimpico: tre volte in vantaggio si fa sempre raggiungere dal Genoa. Una doppietta di Zaza lancia il Torino mentre il Brescia vince a Cagliari nel derby di Cellino e l’unico pari e’ tra Verona e Bologna con l’applaudito ritorno in panchina di Mihajlovic. Dopo l’errore di ieri sul rigore per il Napoli anche stasera perplessita’ suscitano alcune decisioni del Var. “Sul gol non gol e sul fuorigioco non si discute piu’, il problema e’ quando entra il fattore umano…”, dice alla Domenica Sportiva Marcello Nicchi, all’indomani delle polemiche per Fiorentina-Napoli.

Il cappellino in testa, la tuta del Bologna, il volto dimagrito e il consueto sguardo deciso: 40 giorni dopo l’annuncio della sua leucemia, Sinisa Mihajlovic – ancora in cura nel Sant’Orsola a Bologna – è sceso in campo a Verona per guidare dalla panchina la squadra contro i gialloblù all’esordio in A. Fino all’ultimo persisteva la voce che il tecnico potesse seguire l’incontro da un box dedicato. Ma quando tutti i giocatori erano scesi in campo, Mihajlovic è entrato, senza neanche la mascherina sulla bocca che indossava nel pomeriggio all’uscita dall’ospedale. L’altro protagonista della serata è stato Ciro Immobile, il bomber torrese, con un delizioso pallonetto, ha siglato il suo centesimo gol in A, proprio nel faccia a faccia con lo stabiese Fabio Quagliarella, in Sampdoria-Lazio.