Serata di solidarietà per la Scafatese, in visita a “L’Albero della Luna”

Serata all’insegna della solidarietà in casa Scafatese Calcio 1922: la società, nel perseguire gli ideali di crescita e di  formazione globale, non soltanto calcistica ma anche (e soprattutto) culturale, etica, morale e sociale, ha fatto visita alla Comunità per gestanti madri e bambini “L’Albero della Luna” a Scafati. All’iniziativa, fortemente voluta e promossa dal presidente Vincenzo Cesarano e dall’allenatore Giovanni Macera, hanno partecipato lo staff e i calciatori gialloblu, che hanno portato in dono magliette, palloni e regali vari ai bambini festanti.

L’ALBERO DELLA LUNA – Mentre i bambini hanno scartato i regali in compagnia dei calciatori la direttrice Maria Carillo ci ha spiegato le caratteristiche dell’associazione: “Siamo una comunità di accoglienza che da tre anni opera a Pompei e da quasi  un anno e mezzo anche nel territorio di Scafati, parte integrante della Cooperativa Sociale Consorzio Matrix. La struttura ospita gestanti e madri con bambini che necessitano di appoggio e tutela in un luogo protetto, perché prive di sostegno familiare e sociale o perché in condizioni di disagio psicologico. Questa comunità assicura il funzionamento nell’arco delle 24 ore per tutto l’anno. Parliamo di donne che hanno bisogno di tempo e di energie per rialzarsi, donne che hanno subito forti violenze familiari, che noi aiutiamo e sosteniamo, sperando di creare una prospettiva di consapevolezza della propria vita passata, presente e futura”.

SUCCESSO – Un vero e proprio successo per una serata che ha coinvolto due associazioni che, seppur con mezzi diversi, hanno in comune importanti obiettivi sociali, soprattutto per quanto riguarda il piano dell’educazione e della costruzione caratteriale dei più giovani. Lo staff canarino, inoltre, ha esposto il desiderio di poter invitare, quando sarà possibile, le mamme e i bambini allo stadio “Comunale 28 Settembre 1943” di Scafati, per poter assistere a una partita ufficiale.