Senato, si forma una nuova maggioranza, Conte parla il 20 e nel frattempo…

Le mozioni di Bernini, Romeo e La Russa, cioè di Forza Italia, Lega e Fratelli d’Italia, non sono state approvate dal Senato, cioè quelle che volevano modificare, mettendo il tutto in agenda già domani, il calendario delle comunicazioni sulla crisi di governo da parte del premier Conte, che dopo il voto di questa sera ci saranno in data prestabilita, ovvero il 20 agosto, magari anticipate dall’ultima e definitiva lettura parlamentare della legge che riduce il numero di senatori e deputatu. La bocciatura, oltre ad essere state causate da assenze tra i banchi della maggioranza, derivano dal voto congiunto di PD, Movimento Cinque Stelle, LEU, Gruppo Misto e senatori a vita, una possibile nuova maggioranza, secondo quel che ha affermato Renzi in queste ore. Salvini ha parlato dai banchi della Lega per dichiarazione di voto, come lui tutti i ministri leghisti non erano presenti tra i banchi del Governo.