Sega elettrica contro moglie e figlio, va ai domiciliari

I carabinieri della compagnia di Sala Consilina  hanno arrestato in flagranza di reato un 53enne del posto per maltrattamenti in famiglia. I militari della stazione di Buonabitacolo sono intervenuti nell’abitazione dell’uomo, su richiesta di sua moglie, la cui chiamata e’ stata interrotta dal marito. Immediatamente localizzata la cella telefonica, i carabinieri sono arrivati sul posto e, anche sentito le urla provenienti dall’abitazione, sono entrati bloccando l’aggressore che, in stato di ebrezza alcolica, brandendo dapprima un bastone e poi una sega elettrica sequestrate dai militari, aveva gravemente minacciato la moglie (“ti faccio a pezzi”) e il proprio figlio 15enne che era intervenuto per sedare il litigio tra i genitori. I carabinieri hanno cosi’ appreso che gli episodi di violenze e minacce avvenivano in quella casa sin da l2016. L’uomo e’ stato sottoposto agli arresti domiciliari in un’altra abitazione.