Scontri tra ultras della Paganese: arrivano 9 Daspo

Scontri all’interno della stessa tifoseria: nove ultras della Paganese raggiunti da Daspo dopo un’indagine condotta dai carabinieri di Pagani, agli ordini del tenente Angelo Chiantese. La misura prevista dalla legge per contrastare il fenomeno della violenza negli stadi o palazzetti di qualunque disciplina sportiva è stata applicata per quanto avvenuto lo scorso ottobre, durante e al termine della partita tra Paganese e Monopoli, persa dagli azzurrostellati per una rete a zero. I nove sono stati inoltre denunciati anche per rissa. La violenza consumata ha origini legate al frazionamento interno alla stessa tifoseria sulla decisione di contestare o meno la squadra. Questo, dopo le ultime sconfitte. Le prime discussioni – stando alle indagini dei carabinieri – sarebbero avvenute all’interno della curva, durante il match contro la squadra pugliese. Le aggressioni tra gli stessi tifosi sarebbero poi proseguite anche all’esterno dello stadio “Marcello Torre”. Violenza a mani nude, senza l’uso di oggetti o armi improprie, sedata poi dai carabinieri. Da una ricostruzione fatta attraverso filmati di videosorveglianza, la tenenza ha identificato i principali responsabili della rissa. Due dei nove erano stati in passato destinatari di provvedimenti di Daspo.