SCAFATI, SALVATI RITIRA LE DELEGHE, LEGA VERSO L’OPPOSIZIONE, CRISI APERTA!

E’ stato uno smacco, quello subito ieri da Salvati, colpito dal “fuoco amico”. La delibera sulla questione ex Equitalia non passa ed a pesare sull’esito sono proprio i suoi della maggioranza. Ancora la lega a fare da guastafeste, che evidentemente si è tolta qualche sassolino dalla scarpa riguardo la posizione di Fattoruso. Se in un primo momento, Salvati e qualche fedelissimo, sembrava voler cercare di ricucire lo strappo, la situazione è cambiata.

Salvati è passato all’attacco e la Lega ha reagito. Il sindaco, tramite comunicato ufficiale redarguisce gli “scissionisti” – “Riteniamo gravissima la scelta fatta da quattro consiglieri della maggioranza (Serena Porpora, Giovanni Bottone, Arcangelo Sicignano e Nicola Cascone) che hanno votato contro tale proposta, allineandosi alle posizioni dell’opposizione. Non contestiamo la diversità di vedute dei nostri quattro consiglieri comunali, che è fisiologica di ogni confronto democratico. Contestiamo il metodo” – Poi la punizione esemplare con la revoca delle deleghe – “Tutto questo mi induce ad una doverosa riflessione. Non voglio parlare di crisi di maggioranza, ma credo che qualcuno debba chiarirsi le idee perche’ essere maggioranza significa prendere anche decisioni impopolari che tutelino l’interesse generale. Ho ritenuto pertanto opportuno revocare le deleghe che nei giorni scorsi avevo attribuito a tre di loro (Porpora, Sicignano e Bottoni). Nel frattempo convocherò con urgenza una nuova riunione di maggioranza per chiarire le priorità da affrontare nei prossimi mesi, fino all’approvazione del bilancio previsionale” –

Intanto da palazzo Mayer trapela una clamorosa indiscrezione che vedrebbe la Lega battere definitivamente i pugni sul tavolo che sarebbe pronta a passare all’opposizione. Insomma la crisi è aperta.