Scafati-Sarno, patteggiamenti e non solo per i furti di farmaci negli ospedali

Si chiude la fase preliminare dell’indagine con un patteggiamento, due rinvii a giudizio e due assoluzioni. L’inchiesta che fa da sfondo fu condotta dai carabinieri della stazione di San Valentino Torio, con l’iscrizione tra gli indagati di medici e infermieri. Con i primi in servizio agli ospedali di Sarno e Scafati. Figura centrale dell’indagine era un infermiere: intercettando lui, i carabinieri scoprirono poi una rete di rapporti messa in piedi per assicurare favori ad amici e conoscenti. Non solo: la Procura ricostruì anche episodi di furti di farmaci nei due ospedali, che sarebbero stati sottratti da laboratori e armadietti per poi essere custoditi a scopo privato. Le accuse andavano dal peculato alla ricettazione, fino al furto e alla detenzione di armi in un solo caso.