Scafati. S.O.S. Salviamo la Villa fa di tutto per riaprirla. Servono i fondi Fai e P.I.C.S.

Scafati. E’ previsto per quest’oggi (lunedì 18 novembre) un ulteriore incontro tra il vice sindaco Giuseppe (detto Peppino) Fattoruso e alcuni rappresentanti del comitato S.O.S. Salviamo la Villa, per discutere di eventuali aggiornamenti sui finanziamenti FAI e P.I.C.S.
A tal proposito, lo scorso 15 novembre viene pubblicata una nota di aggiornamento sulla pagina Facebook S.O.S. Salviamo La Villa, di seguito riportata:

“Allo scorso incontro di Venerdì 8 novembre 2019 il vice sindaco Fattoruso, ci aggiornó su varie questioni ancora irrisolte come l’intervento urgente da noi richiesto per i vetri di copertura delle Serre, la verifica degli impianti delle vasche, l’incarico tecnico ad un agronomo fitopatologo per un’accurata analisi dello stato del patrimonio botanico.
Considerata la situazione, ci rinvió comunque ad un prossimo incontro per lunedi 18 novembre per aggiornamenti anche sui finanziamenti FAI e P.I.C.S.
Intanto, per quanto riguarda la partecipazione al bando FAI, abbiamo purtroppo dovuto verificare giá martedí, attraverso le graduatorie pubblicate sul sito del FAI, che il progetto presentato per la riapertura della Villa, sebbene ritenuto ammissibile, non é stato finanziato.
Questo ci rammarica molto ma all’incontro di lunedi chiederemo comunque al vice sindaco di utilizzare per lavori urgenti, l’importo (€4000,00) che, con apposita determina, la Commissione Straordinaria aveva giá stanziato per l’eventuale cofinanziamento del progetto presentato al FAI.
In riferimento ai P.I.C.S. abbiamo appreso che dopo il nostro Sindaco é stato in Regione per definire gli accordi di programma per gli interventi da finanziare per la nostra cittá che includono adeguati importi anche per lavori di riqualificazione della Villa Comunale.
Lunedì comunque cercheremo di capire cosa é stato previsto negli accordi per il caso specifico della Villa e solleciteremo un chiaro cronoprogramma con la definizione degli interventi previsti da finanziare con i fondi P.I.C.S. e di quelli che eventualmente l’Ente potrà realizzare con altri fondi per riuscire a riaprire il parco al pubblico in tempi brevi.
Lunedì contiamo di poter fare anche il sopralluogo nel parco che non siamo riusciti a fare venerdi scorso a causa del mal tempo.”