Scafati: Russo e Polo Civico intervengono sulla questione ordine pubblico

Continua l’opera del Polo Civico e lo fa appunto in direzione della collettività. Lo ha reso noto tramite comunicato stampa ufficiale. La richiesta è netta: l’intervento del Prefetto con una certa urgenza, richiesta presentata alla commissione prefettizia comunale.
Lo stato di emergenza denunciato dai “civici” è stato proclamato in seguito ad un furto domestico avvenuto in zona Bagni con tanto di sequestro di un’intera famiglia, imbavagliata e sottoposta al terrore psicologico del caso. Si fa anche richiesta di intensificare i controlli notturni dell’ordine pubblico con un maggior impiego delle forze dell’ordine e puntare sul rafforzamento e l’istallazione degli impianti di videosorveglianza. Proprio questo sarà un punto fondamentale del programma elettorale del candidato sindaco Michele Russo che così si è espresso sulla vicenda: “Bisogna cacciare questi delinquenti dalla nostra città prima che accada una tragedia. La città è sotto attacco di un gruppo organizzato che sta facendo razzi. I cittadini sono preoccupati non solo per i loro beni ma anche per la loro incolumità vista la spregiudicatezza nei modi di agire. I cittadini devono poter vivere tranquilli sapendo che lo Stato è in grado di tutelarli”
Questa la richiesta tramite nota ufficiale del Polo Civico:
“Il Polo Civico visti gli episodi recenti e meno recenti, non ultima l’aggressione fisica ad una famiglia residente nella zona Bagni, presa in ostaggio e rapinata, chiede alla Commissione prefettizia comunale di adoperarsi per far convocare dal Prefetto con urgenza il comitato per la sicurezza e l’ordine pubblico cittadino per intensificare i controlli notturni e di adoperarsi per un maggior coordinamento tra le forze dell’ordine presenti sul territorio.”